blog

Se Katy Perry fosse nata nell’Antica Roma

 

Il viaggio di Nabil, un poema contemporaneo sulla migrazione clandestina

«Sorprendente, originale, commovente»
Emanuela Pistone, Isola Quassùd

in anteprima
La tua email e la tua privacy sono sacre per me.
Apparso su

Cosa ci rende quello che siamo? La nostra famiglia, la società, l’epoca storica in cui viviamo? Sono convinto che alcuni manifesterebbero il proprio DNA indipendentemente dalle circostanze esterne. Se Katy Perry fosse nata nell’Antica Roma che cos’avrebbe fatto? Semplice, avrebbe cantato.

1. Puellam basiavi

kag

Puellam basiavi et mihi placuit, gustus cerasii medicamenti
Puellam basiavi ut experirer, spero amantem indignatum non fore
Videbatur tam malum, videbatur tam bonum, atque hac nocte non ego amo
Puellam basiavi et mihi placuit, mihi placuit…

2. Spectaculum pyrotechnicum

firework

O care, es spectaculum pyrotechnicum,
Age, ostende eis dignitatem tuam
Dicuntote “Ah! Ah! Ah!”
Ut volas trans cae-ae-lum

3. Rudens

roar

Oculus tigris mihi, pugnatrici, salianti per ignes
Etenim victrix sum et audies me rudentem
Sonantiorem, sonantiorem quam leonem
Etenim victrix sum et audies me rudentem
Ah ah…
Audies me rudentem

 

  • Andrea C.

    La verità è che in latino anche la ricetta della pepata di cozze suona come un’ode catulliana…

 

Il viaggio di Nabil, un poema contemporaneo sulla migrazione clandestina

«Sorprendente, originale, commovente»
Emanuela Pistone, Isola Quassùd

in anteprima
La tua email e la tua privacy sono sacre per me.